Lo stretto necessario per un bimbo appena nato

Quando ero ancora incinta ero molto ansiosa di acquistare qualcosa per il piccolo, perchè mi faceva percepire ancora di più quanto bello fosse aspettarlo.

In effetti secondo me l’attesa è davvero un momento stupendo, immaginarsi come sarà, vederlo crescere e diventare sempre più umano nelle ecografie, scoprire se sarà maschio e femmina, sono tutte emozioni fortissime.

Mi sono documentata tramite siti specializzati e post di neomamme su quali fossero le cose utili da acquistare quando arriva un bambino ma le mie idee non erano mai chiare perchè ovviamente ognuno ha le sue opinioni!

Ora che Alessandro è un po’ cresciuto vi posso dire cosa, secondo me, è davvero necessario quando si torna a casa dall’ospedale (in effetti per tutto ciò che serve in ospedale potrete ritirare un elenco al reparto maternità dell’ospedale in cui partorirete).

Prima cosa fondamentale è il passeggino, o meglio trio. Io ne ho acquistato uno della Jané (Slalom Reverse) in un negozio di cui vi ho parlato in questo post.

Ho utilizzato tutti gli elementi del trio. Per i primi tre mesi esclusivamente la carrozzina, che poteva essere anche agganciata al sedile della macchina, poi esclusivamente l’ovetto mentre ora che Alessandro ha 6 mesi utilizzo l’ovetto in macchina e fuori il passeggino.

Ho scelto questo tipo di trio perchè ha delle ruote enormi perfette anche per il fuoristrada ed è molto ammortizzato, non ci sono assolutamente vibrazioni nemmeno percorrendo strade in porfido.

Due cose negative sono che è un po’ pesante da caricare e scaricare e che la capottina parasole dell’ovetto è un po’ corta e quindi non sempre copriva tutto il viso del mio bimbo quando eravamo a spasso.

Per quanto riguarda la notte, ho scelto di comprare una culla abbastanza economica ma di design Eco Cradle (la trovate in questo post) e mi sono trovata benissimo. E’ facile da ripiegare e portare se andate in vacanza, pesa pochissimo. Io l’ho scelta con la base arrotondata per cullare il piccolo. Mi è davvero piaciuta, quando ho comprato il lettino non avrei voluto metterla in disparte! L’ho poi completata con materassino e cuscino anti-soffoco ed ovviamente lenzuolini vari oppure sacco nanna.

Sdraietta…anche se qualche mamma non la considera molto, per me è stata utile quando Alessandro, non più proprio piccolissimo (2mesi circa) stava più sveglio e si godeva i giochini che ci penzolavano sopra. Tra l’altro lo conteneva molto bene e la utilizzavo anche per i pisolini che faceva durante il giorno. A volte ce lo metto ancora…ma ora i poveri giochini vengono strappati dal sostegno!

Unica cosa è che, come anche la culla, la sdraietta si utilizza per un periodo relativamente breve quindi io non ci investirei un sacco di soldi.

Nonostante io abbia sempre allattato al seno, e lo sto ancora facendo, ho trovato molto comodo il tiralatte. Le volte in cui affido Alessandro ai nonni, mi estraggo il latte, lo conservo in frigorifero o freezer e lo utilizzo quando serve. Abbinati al tiralatte sono necessari 2 biberon ed i contenitori conserva latte, molto pratici quelli della Avent, che si possono attaccare anche direttamente al tiralatte ed alla tettarella del biberon tramite un adattatore.

Non avendo la vasca da bagno in casa abbiamo acquistato la vaschetta con riduttore, molto comoda, si ripiega ed occupa poco spazio, la utilizziamo tuttora.

Lo sterilizzatore a vapore non l’abbiamo comprato subito perchè allattando al seno ci sembrava superfluo invece è stato utilissimo. In caso non ne vogliate uno troppo ingombrante potreste acquistarne uno per microonde.

Altre cosine necessarie sono:

  • coppette assorbilatte (soprattutto per i primi mesi),
  • garzine e retine per medicare il cordone ombelicale (ne servono veramente un sacco),
  • ciucci,
  • prodotti delicati per il corpo dei neonati,
  • pannolini e salviettine (ovviamente),
  • aspiratore nasale con acqua fisiologica,
  • forbicine per bimbi per tagliare le mini unghie.

Credo di aver completato la mia lista ma non preoccupatevi se dimenticate qualcosa, sarà un’ottima opportunità per uscire un pochino di casa.

Io ho partorito a gennaio e non potendo fare molte passeggiate nei primi giorni di vita del bimbo, ero ben contenta di uscire per qualche acquisto!

Non ho invece acquistato la fascia/marsupio porta bambino (che però penso potrebbe anche essere utile) ed il cuscino per l’allattamento in quanto ho utilizzato come sostegno dei cuscini che avevo già in casa.

foto(2)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...