Una ciambella

THE

Chi mi conosce almeno un pochino sa che a casa mia un dolce non manca quasi mai, soprattutto nel weekend.

Mi piace prepararli, per traguardi importanti miei o di chi conosco, per non pensare, per divertirmi o per condividere un momento speciale con mio figlio.

A volte elaborati, a volte semplici ma preparare un dolce è per me davvero un piacere. Soprattutto nella stagione invernale.

La ricetta che pubblico oggi ha molti anni, forse lo si può intuire dalla sua semplicità. E’ una ciambella bicolore, morbidissima e che si scioglie in bocca. Tra le altre cose non è adatta anche a chi non tollera il latte visto la mancanza di latticini al suo interno.

 

INGREDIENTI:

3 uova

250 gr di zucchero

130 gr di acqua

130 gr di olio

1 bustina di lievito

250 gr di farina

2 cucchiai di cacao amaro

 

Unire gli ingredienti uno alla volta (tranne il cacao amaro) e sbattere con le fruste elettriche.

Dividere a metà l’impasto e a una delle due parti unire i due cucchiai di cacao amaro in modo da ottenere una metà al cacao e una normale.

Imburrare uno stampo a ciambella e versare i due composti creando una ciambella variegata.

Infornare a 180° per 50 minuti.

 

Per una variazione sul tema, se una semplice fetta di ciambella non vi basta, potete servirla con del gelato o versandoci sopra della cioccolata.

IMG_1068 IMG_1069

 

 

New York – Le ricette di culto

Se non siete mai stati a New York oppure ci vorreste tornare ma al momento non è una cosa fattibile … be iniziate da questo libro!

IMG_0413

New York- Le ricette di culto è un libro di ricette di Marc Grossman, newyorkese che vive a Parigi e che con le ricette pubblicate ci racconta i cibi di cui più sente la mancanza ora che nella grande mela non ci vive più e la sua esperienza gastronomica in quella metropoli.

IMG_0410

Si passa da piatti di street food, facili e veloci, a piatti più elaborati. Dal dolce al salato. Dal cibo che potreste trovare tra le vie di Chinatown a quello tipicamente americano.

IMG_0411

Il libro è edito da Guido Tommasi Editore e io ho adorato fare questo percorso gastronomico tra le strade di New York.

Impacchettare il cibo

Oggi pensando a un pic-nic o semplicemente a un pranzo veloce sulla spiaggia o in montagna ho voluto cercare delle idee carine per impacchettare e presentare anche dei cibi più semplici come possono essere quelli da portarsi per un pranzo fuori porta.

Guardando su Pinterest ho trovato molte idee ma ho voluto scegliere le più semplici da realizzare, con materiali che tutti abbiamo in casa o che si possono reperire facilmente.

1

Una stampante, forbice, timbri, sacchettini, spago e forchette in legno e il gioco è fatto!

2Photo source Pinterest

Mug Cake allo Yogurt

Ieri era una giornata uggiosa, grigia e piovosa. Alessandro ha deciso di non dormire come al solito nel pomeriggio e dopo esserci costruiti delle maschere di carta, dopo aver disegnato, dopo aver giocato sul letto abbiamo deciso di provare a fare una Mug Cake.

Per chi non lo sapesse la Mug Cake è una torta monoporzione che si fa direttamente in una tazza, li si mescolano tutti gli ingredienti e sempre li si cuociono nel microonde.

Al mio compleanno mi è stato regalato un libro con moltissime ricette sfiziose per preparare delle mug cake, Il libro è Mug Cakes – pronte i 2 minuti al microonde – edito da Guido Tommasi editore, è davvero carino, con ottime ricette e belle foto.

Gli ingredienti necessari per preparare queste tortine sono davvero banali e si trovano nelle dispense di tutti quanti anche quando non si è appena fatto la spesa.

IMG_9086

Noi ieri abbiamo deciso di preparare la versione allo yogurt:

INGREDIENTI PER UNA MUG:

30 gr di burro

1 uovo

44 gr di zucchero

11 gr di zucchero vanigliato

3 cucchiaini di yogurt

48 gr di farina

1/2 cucchiaino di lievito in polvere

zucchero a velo per decorare

 

PROCEDIMENTO

Sciogliere il burro in una ciotola al microonde 20 secondi a 800 watt.

In una tazza aggiungere e sbattere in sequenza tutti gli ingredienti con una forchetta o piccola spatola.

Cuocere al microonde 1 min e 40 secondi a 800 watt.

Spolverare con zucchero a velo e accompagnare con frutti rossi.

 

La tortina è riuscita perfettamente, molto buona e delicata. Secondo il mio parere però ci vorrebbe meno uovo quindi la prossima volta che la farò proverò ad usarne un po’ meno di uno intero.

 

IMG_9084

 

Plumcake salato

 

Brownies

Oggi condivido con voi una ricetta che ho già avuto modo di sperimentare varie volte e che piace davvero a tutti, forse per la sua particolarità.

Si tratta di un plumcake salato con pomodorini e formaggio che presi parecchio tempo fa dal blog delle sorelle Maci, Sorelle in Pentola, uno dei primi blog che iniziai a seguire.

La realizzazione è molto semplice e richiede poco tempo, è adatta per un aperitivo, io di recento l’ho preparata per un brunch.

INGREDIENTI:

180 gr di farina
3 uova
100 ml di latte
100 ml di olio
100 gr di emmenthal (che io sostituisco anche con altri formaggi come scamorza o asiago)
1 bustina di lievito secco
pomodorini pachino
sale, pepe

PROCEDIMENTO:

In una ciotola sbattere uova, latte e olio. Aggiungere poi farina, sale, pepe e lievito secco. Da ultimo incorporare il formaggio e i pomodorini tagliati a metà.

Cuocere a 180° per 35/40 minuti.

Ed eccolo qui, lo vedete in primo piano nel piatto rettangolare?

01

Domenica brunch!

Ve l’avevo detto, la settimana scorsa, che domenica avrei fatto un brunch, e così è stato!

Ho pensato al brunch perchè il 10 Marzo è stato il compleanno del mio compagno, Luca, e volevo organizzare per lui qualcosa di carino per festeggiare insieme ad amici e parenti. Il brunch mi è sembrato l’ideale, abbiamo dato appuntamento a tutti verso le 11 e ci siamo gustati insieme la nostra colazione/pranzo per poi avere anche parte del pomeriggio libero per rilassarci, non male, no?

Ho trovato qualche idea su Pinterest e cercato online alcuni spunti per le pietanze da servire, ho quindi iniziato a scrivermi una bozza di menu’ che comprendesse qualcosa di dolce e di salato, tutto molto easy e facile da mangiare in modo che il brunch permettesse anche agli ospiti di muoversi e conversare liberamente.

01

Dato che magari anche voi cercate qualche spunto, vi spiego cosa ho preparato insieme a Luca per i nostri ospiti.

Partiamo dai dolci:

Yogurt con diverse varietà di cereali e frutta secca e fresca, torta allo yogurt con gocce di cioccolato, brownies, cupcakes al cacao. I nostri ospiti hanno poi portato un banana bread e una torta mele e pere.

Per quanto riguarda il salato:

Paninetti semidolci al latte farciti con salmone e formaggio fresco, plum cake salato ai pomodori e scamorza, torta salata alle verdure, brioches salate e mousse di prosciutto con crostoni di pane.

Bevande:

Succo di mela, succo di arancia, caffè americano e caffé d’orzo.

La cosa che è piaciuta di più? In assoluto lo yogurt!

07

Per quanto riguarda la tavola, abbiamo deciso di tenere dei colori neutri, non troppo accesi ad esclusione di qualche tocco di colore dato dai cestinetti che ho uitilizzato come porta pane.

05

Solitamente quando preparo qualcosa per un numero di persone abbastanza elevato mi pongo sempre il problema che il cibo basti, così finsico sempre per esagerare ma c’è un rimedio, preparare dei vassoietti per ogni ospite che continuerà a gustarsi qualche dolcetto anche a casa!

08

Domenica Brunch!

E’ lunedì, lo so, e io sto già pensando al prossimo weekend!

Si perchè la prossima domenica vorrei organizzare un brunch e quindi sto cercando ispirazioni su come sistemare la tavola e su qualche ricettina gustosa. Sono partita dalla tavola, su pinterest si trovano tante immagini bellissime da cui prenderò sicuramente spunto.

ENTERIN

Vorrei che la tavola risultasse carina ma allo stesso tempo non troppo piena di fiori e decorazioni varie. Mi piacciono le cose semplici, soprattutto quando a farla da padrone dovrebbe essere il cibo.

b1

Di certo nel nostro brunch non potrà mancare yogurt con granola di cereali homemade, pancakes e qualche torta/muffin dolce e salato. Ho una settimana di tempo per trovare qualche ricettina!

b4

Foto da Pinterest

Pasta Frolla

pasta fa

Non amo particolarmente le crostate perchè la pasta frolla non mi ha mai convinto. Troppo burrosa, troppo dura a volte.

Per il compleanno di Alessandro volevo però preparare una crostata alla marmellata per gli ospiti, alla festa avevo infatti intenzione di proporre dei dolci che potessero incontrare i gusti di tutti e questo genere di torta non poteva mancare!

Cercando online mi sono imbattuta ovviamente su Giallo Zafferano e un po’ dubbiosa mi sono messa al lavoro per preparare la frolla.

La ricetta è davvero molto semplice e veloce, fattibile anche da chi non è molto ferrato sulla preparazione dei dolci.

INGREDIENTI:

500 gr farina

250 gr burro

200 gr zucchero a velo

4 tuorli d’uovo

scorza di un limone non trattato (io l’ho evitata perchè non amo il limone nei dolci!)

 

Per una teglia del diametro di 18 cm ho utilizzato metà dose!

 

PROCEDIMENTO:

Porre farina e burro da frigorifero, tagliato grossolanamente, in un mixer e frullare fino ad ottenere un composto sabbioso.

Trasferire il composto in una terrina e aggiungere lo zucchero a velo setacciato.

Creare una fontana e al centro porre i tuorli d’uovo e il limone, mescolare poi con una forchetta.

Quando le uova avranno assorbito la farina continuare impastando brevemente a mano in modo che l’impasto non si scaldi troppo e riporre in frigorifero per almeno 30 min.

Allo scattare dei 30 min potete preparare la vostra torta! Io ho steso la base, bucherellata e guarnito con della marmellata di pesche. Ho utilizzato un taglia biscotti rotondo per guarnire la decorazione.

La pasta frolla si può anche surgelare quindi la potete preparare in anticipo!

 

Ve lo dico… non ho mai assaggiato pasta frolla più buona! Con un avanzo di impasto ci ho fatto dei biscottini davvero deliziosi.

L’impasto risulta essere fragrante e non troppo burroso al gusto. Io l’ho farcita con della marmellata di pesche anche se avrei preferito utilizzare della frutta fresca.

Trovate la ricetta originale qui!

 

DSC_8427

Buon secondo compleanno!

Eccomi qui, dopo un giro di influenza che ci ha tenuto occupati per quasi due settimane finalmente riesco a scrivere sul blog! Spero che per quest’anno sia l’ultimo virus … la primavera è vicina, ce la possiamo fare!

Oggi volevo mostrarvi qualche foto del secondo compleanno di Alessandro. E’ passato ormai più di un mese da quando l’abbiamo festeggiato, lo so, sono molto molto in ritardo!

La location della festa è sempre la stessa, lo spazio Fucinazero a Milano. Quest’anno non ci siamo affidati a nessuno per l’allestimento, abbiamo deciso di fare una cosa semplice con qualche decorazioni, tanti dolci preparati da noi!

Alessandro è stato molto felice e fremeva nel vedere i preparativi della sera prima. Ha adorato giocare con i suoi amichetti e ovviamente aprire i regali!

DSC_8389Il tema era il circo e quindi abbiamo pensato di stare sul rosso/bianco ed utilizzare come motivo le stelline e le strisce. Per quanto riguarda contenitori dei cupcake e posate in legno, mi sono rivolta al sito Party Pops. Le posate sono state personalizzate con del washi tape, per avvicinarsi si più al tema. Cannucce stellate e rigate le ho invece acquistate da Déco Chic. Entrambi negozi online davvero affidabili e con proposte carinissime.

Come l’anno scorso abbiamo etichettato le bottigliette di acqua e quest’anno abbiamo aggiunto una ghirlanda decorativa, appesa nella sala dove si trovava il buffet per gli invitati.

DSC_8393

DSC_8388

Per i dolci siamo stati sul semplice, essendoci dei bambini ho voluto preparare delle torte che potessero incontrare i loro gusti e quindi la solita buonissima torta di carote del libro “Quello che piace a Irene”, di cui avevo scritto la ricetta in un precedente post, una crostata di marmellata ed una torta al cacao e arance. La zia di Alessandro ha poi preparato dei buonissimi cupcakes! Non potevano poi mancare i classici biscotti di frolla e i cioccolatini della nostra Franci!DSC_8394

DSC_8397

DSC_8429

Essendo la festa a tema circo abbiamo poi deciso di allestire un tavolo con tanti tipi di caramelle, che poi erano anche parte del regalino da lasciare agli ospiti.

DSC_8408

DSC_8413E’ stato davvero un bel pomeriggio, divertente e passato in compagnia delle persone più care.

DSC_8481

DSC_8446

Deus Cafè Milano

Questo sabato ho fatto due passi nel quartiere Isola, a Milano che si sviluppa non lontano da Piazza Gae Aulenti e da Corso Como, ai piedi del nuovo complesso abitativo “Bosco Verticale”.

E’ una zona che si sta rivalutando parecchio e in ognidove spuntano nuovi posticini dove acquistare vintage, dove fare una cena o un aperitivo o dove tagliarsi i capelli come negli anni ’50!

Io con il mio compagno Luca ed il mio bimbo siamo stati al Deus Cafè, un locale del marchio motoristico Deus appunto specializzato nella creazione di motociclette su misura e quindi amato dai veri bikers! :o)

IMG_7220

Questo posticino è aperto da mattina a sera e quindi ci si possono consumare tutti i pasti della giornata, dalla colazione, al brunch (che sembra essere uno dei migliori in città), dal pranzo alla cena.

deus1

Noi abbiamo fatto una merenda veloce e siamo poi entrati nel negozio del marchio, confinante con il cafè, dove vengono venduti abbigliamento ed accessori per soli uomini (in questo momento la maggior parte dell’abbigliamento era scontata del 50% per i saldi).

IMG_7210

Il locale si trova all’interno di un caratteristico cortile e l’arredamento è caratterizzato da moltissimi pezzi vintage, la luce è soffusa e l’ambiente risulta essere molto raccolto e accogliente. Sono proprio curiosa di andarci una sera a cena.

Dopo il Deus Cafè abbiamo camminato nel quartiere per poi proseguire fino a piazza Gae Aulenti e Corso Como, sempre belli e suggestivi.

IMG_7181IMG_7183