DIY di San Valentino

San Valentino si avvicina e curiosando qua e la ho trovato due DIY troppo carini che vorrei condividere con voi.

Non ritengo questa festa molto importante, a dire la verità io e il mio compagno non ci facciamo troppo caso, ma è una buona occasione per ricordare al nostro amato quanto ci teniamo a lui!

Il primo DIY è una decorazione di cuori tridimensionale che ho scovato sul blog How About Orange, il blog di Jessica Jones, grafica di professione.

cuore 1Non sono bellissimi questi cuori? Sono semplici da realizzare ma d’effetto. Come dice Jessica possono essere utilizzati anche per decorare i pacchetti e possono avere moltissimi altri utilizzi. Vi rimando al suo blog per il semplicissimo tutorial e il template da scaricare da cui ritagliare i cuori.

L’altro progettino è culinario, si tratta di una torta sempre a forma di cuore (e come potrebbe non esserlo?!) che mi ha colpito per la semplicità e raffinatezza. La ricetta che ho trovato è davvero triste ed è fatto utilizzando prodotti già pronti che in Italia non sono così facilmente reperibili.

Vi consiglio di fare una semplice torta al cacao, oppure se non siete amanti della cucina comprate una busta di impasto pronto da infornare, e realizzare la glassa utilizzando un colorante rosa e delle codette per decorare i bordi. Come glassa potrete utilizzare anche della semplice panna montata.

mrft

Buon lavoro!

 

Photo source: Pinterest

Annunci

From Instagram with Love _ Tonki

Mi è capitato di utilizzare diverse volte dei sistemi di stampa di fotografie tramite Instagram, con un risultato davvero molto carino. Quando ho visto Tonki però mi è sembrata un’idea eccezionale.

Tonki è infatti una cornice di cartone all’ interno della quale far stampare una fotografia direttamente dal vostro account di Instagram oppure anche dal computer. La cornice è un foglio di cartone, da assemblare facilmente con un risultato da effetto e soprattutto ad una cifra modica.

Gli ideatori sono Ruggero ed Alessandra, una coppia di appassionati di fotografia, stampa e design … e si vede! La storia di Tonki è molto carina e vi farà piacere ancora di più il progetto. Ecco come la racconta Ruggero: ” Tonki è una storia bizzarra, nata per caso in un pomeriggio Londinese. Era il 2012, volo super economico, zaino in spalla e via pe fare una sorpresa alla mia fidanzata. Mi piace fare l’autostop: recupero un pezzo di cartone e ci scrivo – 147 Kilburn High Rd-. Finalmente si ferma un camionista che mi porta a destinazione. Durante il viaggio piego il pezzo di cartone e lo metto nello zaino. Ho deciso che lo regalerò ad Ale in ricordo di quell’avventura. Arrivo a casa e le porgo la sorpresa, lei ci appiccica una nostra foto. Da li a poco avremmo dovuto decidere un nome per questo oggetto e la nostra vita non sarebbe più stata la stessa.”

Creare il proprio Tonki è semplice: basta andare sul sito www.tonki.it, caricare un’immagine – o sceglierne una dal proprio account Instagram – ed effettuare l’ordine. Tonki arriva a casa in pochi giorni, pronto per essere montato ed appeso alla parete o appoggiato su qualsiasi ripiano.

Cosa ne dite? Io ho giusto alcuni spazietti vuoti da riempire a casa …

17 Tonki_StolenSpaceGalleryLondon

 

Photo source: Tonki

Baby acquisti – Culla Eco Cradle

Quando Alessandro doveva ancora nascere ci interrogavamo su cosa scegliere per farlo dormire, se acquistare una culla oppure utilizzare direttamente quella che si trova nel trio.
Avendo letto che per i neonati era meglio differenziare il luogo dove dormono di giorno rispetto a quello in cui dormono la notte per poter creare una routine e far capire loro che il giorno e la notte sono due cose diverse, abbiamo optato per l’acquisto di una culla.
Ci siamo quindi guardati in giro ma niente soddisfaceva le nostre aspettative in quanto volevamo qualcosa di moderno, minimal (in genere non è di nostro gusto l’arredamento per bambini tutto pupazzi e disegni) e possibilmente non troppo dispendioso visto che non sarebbe stato utilizzato per molto tempo.
Non potendo pensare subito ad un lettino con riduttore per questione di spazi, la soluzione ideale per noi è stato l’acquisto della culla Eco Cradle di Green Lullaby (http://www.green-lullaby.com/eco_cradle.html). E’ in cartone riciclabile al 100%, ignifuga e molto resistente.
Una volta chiusa si ripiega in una scatola sottilissima, è molto leggera da spostare e la versione che abbiamo comprato è a dondolo… funzione che Alessandro apprezza! Il prezzo inoltre mi sembra molto democratico, circa 80,00€.
L’unica difficoltà che abbiamo incontrato è stato l’acquisto in quanto da queste parti l’unico negozio che la vendeva al momento l’aveva esaurita, ci siamo quindi affidati ad ebay.
Assolutamente consigliata!

ImageImage