Una ciambella

THE

Chi mi conosce almeno un pochino sa che a casa mia un dolce non manca quasi mai, soprattutto nel weekend.

Mi piace prepararli, per traguardi importanti miei o di chi conosco, per non pensare, per divertirmi o per condividere un momento speciale con mio figlio.

A volte elaborati, a volte semplici ma preparare un dolce è per me davvero un piacere. Soprattutto nella stagione invernale.

La ricetta che pubblico oggi ha molti anni, forse lo si può intuire dalla sua semplicità. E’ una ciambella bicolore, morbidissima e che si scioglie in bocca. Tra le altre cose non è adatta anche a chi non tollera il latte visto la mancanza di latticini al suo interno.

 

INGREDIENTI:

3 uova

250 gr di zucchero

130 gr di acqua

130 gr di olio

1 bustina di lievito

250 gr di farina

2 cucchiai di cacao amaro

 

Unire gli ingredienti uno alla volta (tranne il cacao amaro) e sbattere con le fruste elettriche.

Dividere a metà l’impasto e a una delle due parti unire i due cucchiai di cacao amaro in modo da ottenere una metà al cacao e una normale.

Imburrare uno stampo a ciambella e versare i due composti creando una ciambella variegata.

Infornare a 180° per 50 minuti.

 

Per una variazione sul tema, se una semplice fetta di ciambella non vi basta, potete servirla con del gelato o versandoci sopra della cioccolata.

IMG_1068 IMG_1069

 

 

Annunci

Quattro cose da fare quando fuori piove

La fine delle vacanze porta con se una stagione, l’autunno, che spesso ci riserva giornate di pioggia e quando sono nel weekend può essere che si passi più tempo del solito in casa.

Questa domenica è stata una di quelle giornate piovose in cui è piacevole rifugiarsi nelle nostre casette. Ma quando hai un figlio di due anni e mezzo si sà, non si può poltrire tutto il giorno sotto le coperte e la parola d’ordine è NON ANNOIARSI!

Quindi ecco le nostre attività per una giornata piovosa in famiglia!

NR 1 – CUCINARE DOLCI

Io amo moltissimo cucinare dolci quando le temperature si abbassano. Per me, che lo facevo già da piccola con mia madre, è sinonimo di casa e tranquillità. Anche con il mio bimbo quindi ogni occasione è buona per cucinare insieme e preparare torte, muffins e biscotti è assolutamente al top delle attività autunnali e invernali!

IMG_0321

NR 2 – COLORARE

Ovviamente come ogni piccolo uomo che si rispetti Alessandro ha una sfilza di attrezzi per colorare e tagliare e quindi ci capita di passare parecchio tempo a pasticciare con ogni tipo di colore! Ci piace moltissimo anche ritagliare pezzetti di carta da incollare ( ci sono forbici adatte ai piccoli, senza lame ma che tagliano senza problemi la carta). Da mamma prudente ricopro tutto il pavimento con un rotolo di carta bianca, che in realtà sarebbe una tovaglia usa e getta, e disegnamo ovunque. Il divertimento è assicurato e una volta finito si arrotola tutto e si può conservare benissimo come ricordo.

IMG_0320

NR 3 – FARE MASCHERE DI CARTA

Un’altra cosa molto carina e creativa da fare con l’aiuto dei genitori è praparare delle maschere di carta. Il mataeriale si può tranquillamente trovare in casa, bastano solo un cartoncino, dei pennarelli e dello spago. Noi ci sbizzarriamo e creiamo maschere di ogni tipo per poi colorarle come più ci piace. Alessandro apprezza moltissimo.

IMG_0292

NR 4 – STIVALETTI, MANTELLA E VIA!

E’ vero che quando piove non è bellissimo uscire ma se correttamente attrezzati può essere davvero divertente! Quindi spesso faccio indossare ad Alessandro stivaletti e mantella o impermeabile e andiamo a saltellare nelle pozzanghere e a goderci un po’ la pioggia.

IMG_0319

Mug Cake allo Yogurt

Ieri era una giornata uggiosa, grigia e piovosa. Alessandro ha deciso di non dormire come al solito nel pomeriggio e dopo esserci costruiti delle maschere di carta, dopo aver disegnato, dopo aver giocato sul letto abbiamo deciso di provare a fare una Mug Cake.

Per chi non lo sapesse la Mug Cake è una torta monoporzione che si fa direttamente in una tazza, li si mescolano tutti gli ingredienti e sempre li si cuociono nel microonde.

Al mio compleanno mi è stato regalato un libro con moltissime ricette sfiziose per preparare delle mug cake, Il libro è Mug Cakes – pronte i 2 minuti al microonde – edito da Guido Tommasi editore, è davvero carino, con ottime ricette e belle foto.

Gli ingredienti necessari per preparare queste tortine sono davvero banali e si trovano nelle dispense di tutti quanti anche quando non si è appena fatto la spesa.

IMG_9086

Noi ieri abbiamo deciso di preparare la versione allo yogurt:

INGREDIENTI PER UNA MUG:

30 gr di burro

1 uovo

44 gr di zucchero

11 gr di zucchero vanigliato

3 cucchiaini di yogurt

48 gr di farina

1/2 cucchiaino di lievito in polvere

zucchero a velo per decorare

 

PROCEDIMENTO

Sciogliere il burro in una ciotola al microonde 20 secondi a 800 watt.

In una tazza aggiungere e sbattere in sequenza tutti gli ingredienti con una forchetta o piccola spatola.

Cuocere al microonde 1 min e 40 secondi a 800 watt.

Spolverare con zucchero a velo e accompagnare con frutti rossi.

 

La tortina è riuscita perfettamente, molto buona e delicata. Secondo il mio parere però ci vorrebbe meno uovo quindi la prossima volta che la farò proverò ad usarne un po’ meno di uno intero.

 

IMG_9084

 

Plumcake salato

 

Brownies

Oggi condivido con voi una ricetta che ho già avuto modo di sperimentare varie volte e che piace davvero a tutti, forse per la sua particolarità.

Si tratta di un plumcake salato con pomodorini e formaggio che presi parecchio tempo fa dal blog delle sorelle Maci, Sorelle in Pentola, uno dei primi blog che iniziai a seguire.

La realizzazione è molto semplice e richiede poco tempo, è adatta per un aperitivo, io di recento l’ho preparata per un brunch.

INGREDIENTI:

180 gr di farina
3 uova
100 ml di latte
100 ml di olio
100 gr di emmenthal (che io sostituisco anche con altri formaggi come scamorza o asiago)
1 bustina di lievito secco
pomodorini pachino
sale, pepe

PROCEDIMENTO:

In una ciotola sbattere uova, latte e olio. Aggiungere poi farina, sale, pepe e lievito secco. Da ultimo incorporare il formaggio e i pomodorini tagliati a metà.

Cuocere a 180° per 35/40 minuti.

Ed eccolo qui, lo vedete in primo piano nel piatto rettangolare?

01

I miei libri di cucina preferiti

Comprare libri mi piace fin da piccola, amo sia i romanzi che quelli di fotografia, arte, architettura, casa e cucina…ovviamente per motivi diversi. I romanzi mi piace leggerli tutti d’un fiato, non riesco a staccarmene fino a che non so come va a finire (si, questo prima che arrivasse Alessandro, ora non so più com’è fatto un romanzo), principalmente li prendo in biblioteca e poi se un libro mi è davvero piaciuto tendo ad acquistarlo, oppure se l’autore mi sta particolarmente a cuore, come Irvine Welsh, li compro tutti, senza pensarci un attimo.

Quelli di arte, architettura e fotografia mi piacciono perchè hanno sempre immagini fantastiche, ci scopro nuovi posti da poter visitare e mostre da poter vedere. Sono ottimi da sfogliare, guardare e riguardare, inoltre i volumi sono curati al 100% esteticamente,

Da quelli di casa mi piace prendere ispirazioni sia per la casa nuova che per cambiare qualche angolino di una casa già arredata ed esistente.

Quelli di cucina…bè, ve lo devo dire? Mi piacciono perchè amo cucinare cose nuove, imparare nuove pietanze, utilizzare nuovi attrezzi, organizzare cenette a due + 1 o con gli amici. Anche in questo caso però acquisto principalmente libri che appaghino l’occhio.

13

A fatica ho estratto dalla “collezione” i miei preferiti, cercando di contenermi, eccoli:

– CUPCAKES, piccoli lussi per il palato, AAVV _ Luxury Books

Di questo volume non ho una ricetta preferita ma mi diverto a provarne di volta in volta una nuova, sono tutte fattibili e corrette. Il libro mi piace perchè le foto sono raffinate e perchè i cupcake sono la mia passione

– COTTO E MANGIATO, Benedetta Parodi _ Vallardi

Questo ricettario di Benedetta Parodi secondo me è il libro adatto per una persona che va ad abitare da sola e vuole avvicinarsi alla cucina oppure  per chi cerca qualche spunto per una ricetta nuova o veloce. Al contrario degli altri la grafica e le foto non sono un granchè ma le ricette sono perfette e semplici, per pranzi, cene e  merende quotidiane. Sono tutte fattibilissime anche da chi non ama molto cucinare. Lo devo ammettere, per qualche tempo è stato la mia bibbia.

– AMERICAN BAKERY, Laurel Evans _ Gribaudo

Di questo libro mi piacciono molto le foto ed il fatto che le ricette sono esclusivamente di dolci americani. Ho provato svariate preparazioni e le mie preferite sono quelle dei pancake e di una torta al cioccolato perfetta per i compleanni … buonissima, con tanto cioccolato e tanta glassa. Non esattamente il tipo di torta per chi è a dieta.

– SMOOTHIES, Estérelle Payany _ Guido Tommasi Editore

Anche in questo caso le foto sono davvero belle. Lo trovo un libro molto estivo, quando si ha voglia di bere qualcosa di fresco, a me è capitato di sostituire un pasto con uno di questi smoothies che non sono i soliti, ce ne sono anche di particolari.

– FALLING CLOUDBERRIES, Tessa Kiros _ Luxury Books

Di questo libro, oltre ad alcune ricette molto appetitose mi piace l’idea. E’ infatti una specie di diario dell’autrice che racconta con piccoli testi, foto e ricette i luoghi che hanno fatto parte della sua vita e che ha a cuore. Non si tratta quindi di un libro esclusivamente gastronomico ma anche di un bellissimo racconto.

– LA PASTICCERIA, Marianne Magnier-Moreno _ Guido Tommasi Editore

Questo volume è principalmente fotografico, il procedimento per la ricetta è in secondo piano mentre in primo piano ci sono le varie fasi della realizzazione fotografate scrupolosamente ed in modo simpatico. Il mio dolce preferito è quello allo Yogurt.

Photo by Luca Bossi