Weekend in 5 foto

Quello passato è stato un bellissimo weekend ricco di divertimento.

Abbiamo partecipato ad un laboratorio al Museo della Scienza e della Tecnica a Milano grazie a Chicco e Uovokids (ve ne parlo nel prossimo post), abbiamo giocato con il monopattino e Alessandro ha cercato di prendere le coccinelle che hanno invaso il nostro terrazzo … tuttavia non ci hanno portato molta fortuna dato l’inizio di settimana burrascoso in ospedale …

Ecco qui 5 scatti!

A presto!

 

FullSizeRender(1) FullSizeRender IMG_6048 IMG_6049 IMG_6087

Annunci

Cartoline dalla Francia

Eccomi ritornata dopo più di una settimana di stop. Mi sono presa un periodo di vacanza ed ora eccomi qua!

Ricominciamo con una cartolina dalla Francia, ricordate quando vi avevo parlato della mia corrispondente francese? Ecco il suo primo post, lascio la parola a Jess. C’E’ ANCHE UNA SORPRESINA PER I LETTORI!!!

 

Sono Jessica, una ragazza di trenta e qualcosa anni che vive a Nizza, Francia.

Ho conosciuto Elisa qualche mese fa attraverso il suo blog in cui aveva parlato del mio lavoro in questo post. Ci siamo scambiate alcune email e mi ha chiesto se volevo essere la sua corrispondente francese. Quindi eccomi nei panni di blogger per un giorno.

Iniziamo con tre cose che dovete sapere di me!

La mia città è Nizza.

Localizzata sulla riviera francese, è una città molto piacevole in cui vivere: abbiamo un clima soleggiato, montagne e spiaggia allo stesso tempo, una bella passeggiata sul mare, molti musei e ristoranti e l’Italia raggiungibile con un breve viaggio in macchina.

 

Nice

Come ho già detto, qualche tempo fa Elisa ha scritto un post a proposito della mia attività: Wildatheartt.

In aggiunta al mio lavoro a tempo pieno, un anno fa ho aperto il mio negozietto su Etsy.

Mi è sempre piaciuto il fai da te e sono una malata di shopping quando si tratta di designers indipendenti e prodotti handmade. Subito dopo aver scoperto Etsy (ed aver svuotato il mio conto in banca), ho cominciato a produrre le mie collane. La gente mi chiedeva dove le compravo e aprire un negozio Etsy mi sembrava facile quindi ho pensato …PERCHE’ NO?

Lanciare un negozio su Etsy è divertente ed entusiasmante ma non comporta solamente produrre I propri oggetti. Ho dovuto subito pensare ad un nome per il negozio e lavorare sul mio design, sul mio stile, sulla politica del negozio e scattare foto professionali pensando anche alla strategia di comunicazione. Bisogna investirci del tempo ma è davvero affascinante.

Sono appasionata di DIY, decorazione e fotografia, Wildatheartt mi permette di convogliare I miei hobby in un unico canale.

Creo e vendo solo collane che utilizzerei in prima persona e che si addicano al mio stile. Lavoro principalmente con legno ed ottone e mi piacciono i motivi geometrici e minimalisti.

Vendo principalmente i miei prodotti online ma faccio anche vendite private e prendo parte a mercatini a Nizza che mi hanno tra le altre cose permesso di conoscere dei designers davvero in gamba.

Se vi piace creare e state pensando se lanciare il vostro shop vi posso dire che è un’esperienza fantastica!!

Per il lettori di Babyhomeandme ho deciso di creare un codice promozionale che darà diritto ad uno SCONTO 20% e che potrete utilizzare fino a settembre sul mio negozio! Utilizzate il codice babyhomeandme.

_DSC1462

La fotografia è un’altra mia passione.

Mi piace particolarmente la fotografia urbana e non riesco ad immaginare di muovermi senza la mia macchina fotografica.

Mi piace fotografare street art, momenti spontanei della vita di tutti i giorni ma anche l’architettura ed i colori.

Faccio foto a qualsiasi cosa mi provochi un’emozione. In questo articolo potrete vedere qualche mio scatto ma se siete più curiosi guardate il mio lavoro cliccando su questo link: http://jessy53200.tumblr.com/

tumblr_mt4q3glOEc1rr08sko1_1280

Spero che qualche lettore sia arrivato fino in fondo al mio post! :o)

Adesso conoscete qualcosa in più di me! Per la prossima volta pensavo di pubblicare un post DIY, se avete altri suggerimenti fatemi sapere!

Ora lascio la tastiera a Elisa! Buona settimana a tutti!

Jess

 

***

Im Jessica, a thirty something girl living in Nice, France.

I “met” Elisa a few months ago through her blog when she mentioned my work in a post. We swapped some e-mails and she asked me if I’d be interested to be her french correspondent in France. So here I am in her blogger shoes for a day 😉

Let’s get started with 3 things you need to know about me!

 

My hometown is Nice.

Located on the french riviera, it is a very pleasant place to live in: We’ve got a sunny temperate climate, both beaches and mountains, a lovely seaside promenade, many museums and restaurants and Italy just a short car trip away 😉

I may write a top ten of things to do if you ever come here, in the meanwhile here’s a glimpse of Nissa la Bella:

 

As i mentioned earlier, Elisa once wrote a post about my activity: Wildatheartt.

In addition to my full time job, I’ve been running a jewelry shop on Etsy for a year. 

I’ve always loved handcrafting and Im also a shopping addict when it comes to independent designers and handmade products. Soon after discovering Etsy (and emptying my bank account), I started to make my own necklaces. People kept asking where I got them from, and opening a shop on Etsy seemed quite easy, so I thought “why not?”.

 

Launching a shop on Etsy is fun and enthralling but it’s not only about making stuff. I soon needed to work on my design, style, thinking about a shop name, working on my shop policies, taking professional pictures and also working on a communication strategy. It takes lots of time but it’s fascinating!

 

Im passionate about DIY, decoration and photography, so Wildatheartt enables me to do all my hobbies at once.

I only create and sell necklaces I wear myself and that appeal to my style. I mostly work with wood and brass and I like it geometric and minimalist.

I mainly sell my necklaces online, but I also do private sales and markets in Nice every one in a while which also made me discover very nice designers from my city.

If you ever like creating  and you hesitate to launch your shop, just take the plunge, it’s a great experience!

And for babyhomeandme readers, here’s a promotion code you can use until the end of September: just enter babyhomeandme at check out and get 20% off ! (https://www.etsy.com/shop/wildatheartt)

 

Photography is an other passion I have.

I mostly like urban photography, and I couldn’t imagine myself travelling without my camera.

I like street art as well as spontaneous life moments or just architecture or colors. I just take pictures of whatever strikes me or moves me. Here are a few photography I took, but you can also check my work here: http://jessy53200.tumblr.com/

I hope a few readers made it to the end 😉

Now you know a bit more about me, I offer to post a DIY project next time! if you ever have some request and/or suggestions just let us know!

Time to give Elisa the keyboard back!

Have a lovely week everyone!

Jess

 

 

Photos by Jessica

From Instagram with Love _ Tonki

Mi è capitato di utilizzare diverse volte dei sistemi di stampa di fotografie tramite Instagram, con un risultato davvero molto carino. Quando ho visto Tonki però mi è sembrata un’idea eccezionale.

Tonki è infatti una cornice di cartone all’ interno della quale far stampare una fotografia direttamente dal vostro account di Instagram oppure anche dal computer. La cornice è un foglio di cartone, da assemblare facilmente con un risultato da effetto e soprattutto ad una cifra modica.

Gli ideatori sono Ruggero ed Alessandra, una coppia di appassionati di fotografia, stampa e design … e si vede! La storia di Tonki è molto carina e vi farà piacere ancora di più il progetto. Ecco come la racconta Ruggero: ” Tonki è una storia bizzarra, nata per caso in un pomeriggio Londinese. Era il 2012, volo super economico, zaino in spalla e via pe fare una sorpresa alla mia fidanzata. Mi piace fare l’autostop: recupero un pezzo di cartone e ci scrivo – 147 Kilburn High Rd-. Finalmente si ferma un camionista che mi porta a destinazione. Durante il viaggio piego il pezzo di cartone e lo metto nello zaino. Ho deciso che lo regalerò ad Ale in ricordo di quell’avventura. Arrivo a casa e le porgo la sorpresa, lei ci appiccica una nostra foto. Da li a poco avremmo dovuto decidere un nome per questo oggetto e la nostra vita non sarebbe più stata la stessa.”

Creare il proprio Tonki è semplice: basta andare sul sito www.tonki.it, caricare un’immagine – o sceglierne una dal proprio account Instagram – ed effettuare l’ordine. Tonki arriva a casa in pochi giorni, pronto per essere montato ed appeso alla parete o appoggiato su qualsiasi ripiano.

Cosa ne dite? Io ho giusto alcuni spazietti vuoti da riempire a casa …

17 Tonki_StolenSpaceGalleryLondon

 

Photo source: Tonki

Shopping – Bottegaottodue

C’è stato un tempo in cui quest’oggetto ha vissuto periodi di gloria, poi non è stato del tutto dimenticato ma utilizzato esclusivamente dai più affezzionati, si, parlo di lui, dello zainetto, non quello da scuola, quello che sostituisce veramente la borsa.

Mi ricordo quando anni fa anche le donne ne facevano utilizzo, era di moda ed era comodo, quindi perchè no?

Ultimamente non si vede più moltissimo ma c’è chi l’ha fatto rinascere con stile.

Mi sono innamorata di questi zaini/sacca di ottima qualità, li produce Bottegaottodue, marchio nato nel 2013 con lo scopo di integrare stile, design e colori per valorizzare l’handmade italiano. Da questa filosofia è nato il loro prodotto per il quale utilizzano ottimi tessuti e studiano ogni minimo dettaglio.

Vi dico la verità, per quanto mi riguarda non riuscirei a sostituire la mia borsa quotidiana con uno zainetto ma lo trovo particolarmente utile in molte occasioni.

Noi mamme per esempio abbiamo sempre per le mani un milione di cose, oltre ad un bambino che quando in braccio ci tira i capelli, ci mette le dita negli occhi divertendosi un sacco (si, il mio fa così), questo zainetto ci darebbe letteralmente una mano. Quando siamo a spasso in bici gustandoci il paesaggio, a fare una passeggiata in riva al mare, in una spiaggia ancora primaverile a rilassarci oppure durante un pic nic al parco….Una cosa positiva è che questo zainetto una volta ripiegato occupa pochissimo spazio.

E voi come lo trovate? Per informazioni e per scoprire i rivenditori visitate il sito www.bottegaottodue.it. Vi consiglio di seguire bottegaottodue su Instagram , le loro foto sono davvero carine!

foto-(8)

Foto da Bottegaottodue

Passione fotografia!

Questo periodo è abbastanza duro. Con il trasloco e la definizione degli ultimi particolari della casa nuova il tempo scarseggia e temo di non potermi dedicare al blog quanto vorrei … ma ci provo!

Premesse a parte, sapete già che mi piace il vintage ed anche la fotografia, quella alternativa però, che richiama i tempi che furono. Ho quindi una piccolissima collezione di macchine fotografiche che mi piacerebbe ampliare.

Quelle che vedete nella foto sono una Polaroid, non molto vecchia a dire la verità, appartenuta a mio padre credo una ventina di anni fa ed una Holga, macchina totalmente analogica, di origine cinese, in questo caso rifatta nell’era contemporanea.

La Polaroid la trovo stupenda perchè già anni fa permetteva di vedere in tempo quasi reale il risultato delle proprie fotografie, riutilizzarla adesso è fantastico, mi riporta indietro a quando guardare le fotografie in diretta non era così scontato. Unica nota negativa è che al giorno d’oggi le pellicole costano molto…

La Holga mi ha affascinato moltissimo sin da subito, sia per la storia che per il tipo di fotografie che genera.

La macchina fotografica Holga infatti nasce in Cina negli anni 80, è una macchina molto semplice e per questo era accessibile alla classe operaia cinese che con pochi soldi poteva acquistare l’apparecchio e stampare le foto. La particolarità delle fotografie scattate  con una Holga è che hanno delle sfocature ed altri tipi di distorsioni “a causa” del tipo di lente. E poi vogliamo parlare di quanto è bello aspettare di vedere che foto escono quando vengono stampate magari a distanza di tempo da quando sono state scattate?!

Oggi e molto facile trovarne in commercio grazie al crescente fenomeno della lomografia, da cui anche Instagram ed altre applicazioni per cellulari traggono spunto.

DSC_5163low

DA SINISTRA IN ALTO TROVATE:

– Macchina Fotografica Polaroid

-Macchina Fotografica Holga con flash a pellicole colorate (per creare svariati effetti)

– Alcune Polaroid di famiglia

– Timbro macchina foto vintage (acquistato su Etsy)

– Rullino Lomography per Holga

– Occhiali vintage

– Foto scattata con Holga

– Confezione Rullini Lomography

 

 

Photo by Luca Bossi

I miei libri di cucina preferiti

Comprare libri mi piace fin da piccola, amo sia i romanzi che quelli di fotografia, arte, architettura, casa e cucina…ovviamente per motivi diversi. I romanzi mi piace leggerli tutti d’un fiato, non riesco a staccarmene fino a che non so come va a finire (si, questo prima che arrivasse Alessandro, ora non so più com’è fatto un romanzo), principalmente li prendo in biblioteca e poi se un libro mi è davvero piaciuto tendo ad acquistarlo, oppure se l’autore mi sta particolarmente a cuore, come Irvine Welsh, li compro tutti, senza pensarci un attimo.

Quelli di arte, architettura e fotografia mi piacciono perchè hanno sempre immagini fantastiche, ci scopro nuovi posti da poter visitare e mostre da poter vedere. Sono ottimi da sfogliare, guardare e riguardare, inoltre i volumi sono curati al 100% esteticamente,

Da quelli di casa mi piace prendere ispirazioni sia per la casa nuova che per cambiare qualche angolino di una casa già arredata ed esistente.

Quelli di cucina…bè, ve lo devo dire? Mi piacciono perchè amo cucinare cose nuove, imparare nuove pietanze, utilizzare nuovi attrezzi, organizzare cenette a due + 1 o con gli amici. Anche in questo caso però acquisto principalmente libri che appaghino l’occhio.

13

A fatica ho estratto dalla “collezione” i miei preferiti, cercando di contenermi, eccoli:

– CUPCAKES, piccoli lussi per il palato, AAVV _ Luxury Books

Di questo volume non ho una ricetta preferita ma mi diverto a provarne di volta in volta una nuova, sono tutte fattibili e corrette. Il libro mi piace perchè le foto sono raffinate e perchè i cupcake sono la mia passione

– COTTO E MANGIATO, Benedetta Parodi _ Vallardi

Questo ricettario di Benedetta Parodi secondo me è il libro adatto per una persona che va ad abitare da sola e vuole avvicinarsi alla cucina oppure  per chi cerca qualche spunto per una ricetta nuova o veloce. Al contrario degli altri la grafica e le foto non sono un granchè ma le ricette sono perfette e semplici, per pranzi, cene e  merende quotidiane. Sono tutte fattibilissime anche da chi non ama molto cucinare. Lo devo ammettere, per qualche tempo è stato la mia bibbia.

– AMERICAN BAKERY, Laurel Evans _ Gribaudo

Di questo libro mi piacciono molto le foto ed il fatto che le ricette sono esclusivamente di dolci americani. Ho provato svariate preparazioni e le mie preferite sono quelle dei pancake e di una torta al cioccolato perfetta per i compleanni … buonissima, con tanto cioccolato e tanta glassa. Non esattamente il tipo di torta per chi è a dieta.

– SMOOTHIES, Estérelle Payany _ Guido Tommasi Editore

Anche in questo caso le foto sono davvero belle. Lo trovo un libro molto estivo, quando si ha voglia di bere qualcosa di fresco, a me è capitato di sostituire un pasto con uno di questi smoothies che non sono i soliti, ce ne sono anche di particolari.

– FALLING CLOUDBERRIES, Tessa Kiros _ Luxury Books

Di questo libro, oltre ad alcune ricette molto appetitose mi piace l’idea. E’ infatti una specie di diario dell’autrice che racconta con piccoli testi, foto e ricette i luoghi che hanno fatto parte della sua vita e che ha a cuore. Non si tratta quindi di un libro esclusivamente gastronomico ma anche di un bellissimo racconto.

– LA PASTICCERIA, Marianne Magnier-Moreno _ Guido Tommasi Editore

Questo volume è principalmente fotografico, il procedimento per la ricetta è in secondo piano mentre in primo piano ci sono le varie fasi della realizzazione fotografate scrupolosamente ed in modo simpatico. Il mio dolce preferito è quello allo Yogurt.

Photo by Luca Bossi

10 Corso Como Milano

Un posticino che mi piace frequentare di tanto in tanto, anch’esso a Milano, è 10 Corso Como.

Entrare nella corte che lo ospita, al civico 10 del modaiolo Corso Como nel centro di Milano, è come piombare in un’altra dimensione, in un’altra epoca e lasciarsi alle spalle la città.

10 Corso como non è solo un ristorante e Cafè ma molte altre cose, un bookshop, una galleria, un negozio ed un piccolo hotel di tre stanze.

La Galleria Carla Sozzani, aperta nel 1990, ospita mostre di arte, design fotografia ed architettura, dall’apertura ci sono passate 250 mostre di cultura moderna.Nel bookshop adiacente a questo spazio si possono trovare numerose pubblicazioni di arte, architettura, letteratura, design, grafica e moda, con particolare attenzione alla fotografia. Tutti i libri sono sfogliabili e se non amate molto il genere allora potrete consolarvi con la selezione di musica proveniente da tutto il mondo.

Il negozio invece, ricavato in un vecchio garage, aperto dal 1991 ha segnato l’inizio del total shopping. E’ infatti un posto dove trovare qualsiasi cosa, dal design alla moda, dalla fotografia alla grafica.

Il cafè/ristorante occupa uno spazio interno ed uno nel bellissimo giardino esterno (utilizzabile anche quando la stagione si fa più fredda). Sedersi qui a sorseggiare un aperitivo o un cocktail la sera è un’esperienza che non può non essere fatta.

Quindi, se capitate a Milano, non dimenticatevi di includere 10 Corso Como, all’interno del vostro percorso, non ve ne pentirete!

Ingresso

Foto dal sito 10 Corso Como