Un bambino tatuato

Avreste mai pensato che un bambino di 2 anni e mezzo possa volere dei tatuaggi? Io no, credevo che la domanda sarebbe slittata almeno fino al compimento dei 18 anni!

E invece …

Alessandro è davvero patito di tatuaggi, intendo quelli per bambini, removibili. Nella ricerca di qualcosa che fosse diverso da quello che offrono le edicole o i negozi di giocattoli mi sono imbattuta in alcuni marchi davvero interessanti.

Primi tra tutti, e nostri preferiti, ci sono quelli di Londji, azienda spagnola produttrice di giocattoli bellissimi che ricordano quelli del passato. Semplici ma dal design per me accattivante. I loro tatuaggi sono a base di inchiostri vegetali, durano moltissimo tempo e si tolgono con l’aiuto di un po’ d’olio e un batuffolo di cotone. Ce ne sono per tutti i gusti ma Alessandro adora quelli a tema automobilistico.

Cattura

Altro marchio tutto italiano di tatuaggi temporanei è Tittooforyou che offre una selezione di immagini adatte sia ai bambini che agli adulti. Una cosa bellissima? Potete chiedere che vi realizzino un tatuaggio personalizzato!

bloggif_563727a81d4f8Un’altro marchio di cui acquistare tatuaggi davvero carini sia per bambini che per adulti è Tattyoo. L’estetica è davvero stupenda e il design molto minimale e raffinato.

Tattyoo-Circus_61975067-85a0-46d4-b4c1-96e2d06db282_largeQuindi al bando i tatuaggi appiccicosi per bambini … questi sono davvero adorabili!

IMG_0992

 

Le cose che piacciono ad Ale, 28 mesi

Ritorno con un articolo che ho già scritto sul blog, ma le cose cambiano così velocemente che oggi vi parlaro nuovamente di quello che piace ad Alessandro, 28 mesi.

I bimbi crescono in fretta, si sa, questa evoluzione la ritrovo tutta nei suoi comportamenti, è così dolce e divertente osservarlo nei suoi cambiamenti! Quindi ecco quello che gli piace, ora!

– Mettere stivali per la pioggia e prendere il suo ombrellino per uscire … sia quando piove che quando c’è il sole;

– Aiutare la nonna a pulire il giardino e bagnare le piante;

– Prendere i sassi del giardino, facendo grossi buchi nel terreno (ovviamente appena dopo che la nonna ha sistemato), per trasferirli nella sua carriola;

– Svuotare il panini della mollica interna e ridurli a una simil borsetta;

– Bere con la cannuccia;

– Trasferire l’acqua da un contenitore all’altro con rovesciata finale sul tavolo e per terra;

– Andare in riva al mare e chiamare: “ONDAAAA!”;

– Mangiare pizza (altrimenti non sarebbe figlio dei suoi genitori);

– Andare a vedere i cavalli al maneggio la domenica mattina con il nonno;

– Rifare il letto con la mamma e passare lo swiffer;

– Leccare il gelato;

– Giudare la macchina (per finta!).

IMG_8649

 

 

Attività per bimbi influenzati!

Eccomi tornata all’aria aperta dopo un weekend praticamente chiusi in casa con Alessandro influenzato.

Ovviamente tutto comincia venerdì sera ed ecco che ci troviamo a passare sabato e domenica a casa con il piccolo con la febbre, tosse e raffreddore ed attaccato alla mamma (in particolar modo ai suoi capelli) come una cozza.

Allora che fare? Siamo abituati a stare molto fuori casa quindi dobbiamo inventarci qualche attività per trascorrere le giornate!

1) Fare dei lavoretti natalizi da regalare ai nonni! E allora ci armiamo di colla, cartoncini, batuffoli di cotone idrofilo e decoriamo un bel foglio. Passiamo qualche minuto, ci divertiamo e prepariamo qualcosa da regalare!

2) Utilizzando una tovaglia in carta bianca copriamo il pavimento della stanza e ci disegnamo sopra con i pennarelli, ci divertiamo tutti, bimbo e genitori!

3) Vediamo nell’armadio le stelle filanti di carnevale!!! Mentre la mamma esce a fare la spesa il papi le soffia ed Ale corre contento trascinandole per casa.

4) Cuciniamo i biscotti? Ecco uscire dalla cucina uova, farina, mattarello e formine e ci prepariamo dei dolcetti per la merenda!

5) L’albero non ci basta come addobbo Natalizio! Mentre il papi esce per delle commissioni noi ci divertiamo a fare una ghirlanda con renne e cuoricini da appendere in casa.

6) Ci riposiamo tutti sotto le coperte del lettone guardandoci un bel cartone natalizio.

7) Eccole li, nell’armadio alcune foto! Mamma e papà qualche anno fa, la panciona della mamma con dentro un bimbo e Alessandro appena nato! Quante emozioni!

8) Giochiamo, giochiamo e ancora giochiamo! Macchinine, piste e rampe di lego, didò e chi più ne ha più ne metta…

E finalmenete domenica sera cuciniamo una bella pizza da mangiare con i nonni. Che bello avere qualche ospite a casa.

E’ stato un duro weekend al chiuso mentre nella mia mente mi immaginavo alberi e luci di Natale al buio cariche di atmosfera ma devo dire la verità, ci siamo proprio divertiti!

 

IMG_6503IMG_6356IMG_6689 IMG_6688

Arriva Natale!!

Con questo weekend lungo in famiglia anche noi siamo entrati nel mood natalizio!

Ci siamo riposati e alzati tardi la mattina, abbiamo fatto merenda con il panettone, abbiamo preparato l’albero e girato alla ricerca di qualche regalo e qualche luce natalizia.

Questo sarà il primo Natale che Alessandro si godrà con un po’ di consapevolezza e quindi abbiamo cercato di fare delle cose che alimentino l’attesa!

Sabato abbiamo cenato con le cuginette e preparato tutte le decorazioni per l’albero mentre domenica abbiamo fatto shopping a Milano senza però dimenticarci di trascorrere del tempo ai giardini Indro Montanelli dove per il Natale ci sono alcune bancarelle e giochi per bambini a tema. Alessandro si è divertito moltissimo e ha fatto il suo primo girò sul bruco mela, che a detta sua gli è piaciuto ma non ha voluto replicare.

Lunedì dopo aver fatto l’albero ed esserci goduti lo splendore delle sue lucine abbiamo visto le bellissime proiezioni natalizie che dipingono Como ogni Natale ed abbiamo fatto una bella merenda a letto con il panettone… la cosa più bella del mondo!

IMG_3899

 

Weekend in 5 foto

Eccomi tornata con le foto del mio weekend.

Sabato ci siamo goduti la bella giornata facendo un giretto al lago la mattina e a Como il pomeriggio, non sembrava nemmeno autunno se non che alle 17.00 purtroppo era già buio … che tristezza..

Domenica data la giornata piovosa siamo restati in casa svolgendo attività tipicamente invernali come colazione a letto tra le coperte, guardare qualche cartone e cucinare golosissimi cupcake tutti insieme! Ci siamo riposati e divertiti allo stesso tempo ed è stato davvero bello potersi concedere un po’ di relax!

IMG_6338IMG_6358IMG_6348FullSizeRender(2)IMG_6356

Uovo Kids, una domenica al museo

Questo fine settimana sono stata invitata da Chicco a partecipare alla manifestazione Uovo Kids, di cui il brand era il main partner.

All’interno del Museo della Scienza e della Tecnica a Milano si sono tenuti diversi laboratori liberi o su prenotazione (ideati da alcuni gruppi di artisti), per stimolare la creatività e le abilità dei più piccoli da 0 a 7 anni e oltre.

Questo evento ci ha permesso di passare una giornata di divertimento in famiglia, non solo per Alessandro ma anche per i genitori. Abbiamo inoltre potuto visitare il museo per la prima volta e scoprire quante cose fantastiche contiene!

Il laboratorio a cui abbiamo partecipato con Alessandro è stato Folding Savannah, tenuto dal gruppo Milimbo – Valencia, in cui gli animali della savana prendevano vita e colore in diversi scenari immaginari creati dai piccoli con l’aiuto dei genitori. E’ stato davvero bello cercare pezzi, incollare, colorare ed assemblare. Una volta finito il laboratorio era possibile portare il proprio lavoro a casa per giocarci all’infinito!

Chicco ci ha inoltre semplificato la  vita allestandeo un area cambio, la zona pic nic e una playroom dove giocare liberamente con i suoi prodotti! Divertirsi senza stress in questo caso è stato possibile!

Grazie Chicco e Uovokids, l’anno prossimo non vogliamo mancare!!!

IMG_6058 IMG_6062

IMG_6122

 

Ispirazioni per la cameretta

Vorrei prendermi tempo per arredare e decorare la mia casa, e così sto facendo. Dopo aver sistemato tutto quello che un trasloco ti lascia sparso in giro ho deciso di fare con calma, per scegliere le soluzioni che più mi piacciono nel tempo.

La cameretta di Alessandro al momento è una stanza giochi perchè il suo letto è ancora nella nostra camera per comodità, sto così cercando qualche ispirazione per arredare al meglio il suo spazio, dopodichè avverrà il trasferimento.

Principalmente la mia idea è quella di lasciare tutto ciò che gli serve a portata di mano, di dargli la possibiltà di secegliere a cosa giocare, di muoversi bene nel suo regno a misura di pulcino.

Così ho iniziato a creare uno spazio dove raccogliere i suoi giochi in un alcune ante di un mobile basso ed in alcune ceste sparse per la camera (e per casa), un bel tappeto, la sua seggiola con un piccolo tavolino, la sua macchina ed il suo carrellino. Non ho dato inoltre una connotazione troppo maschile o femminile, ma ho scelto di stare sul grigio e sui colori pastello in generale.

In ogni caso come sempre Pinterest mi è di grande aiuto e vi mostro alcune foto di quello che mi piacerebbe. Riuscirò a creare un’atmosfera fantastica?

12

Photo source: pinterest