Un salto da me, home sweet home

Finalmente riesco a scrivere un post sulla casa, arredi, accessori e decorazioni. L’argomento mi piace e interessa molto, quasi da sempre, e lo stesso è per il mio compagno.

E’ ormai trascorso un anno da quando ci siamo trasferiti nella nostra prima casa acquistata e direi che non vorrei mai tornare alla casa in cui ero in affitto. Questa è fatta apposta per noi, seguendo i nostri desideri e lo sentiamo. Abbiamo avuto la bellissima opportunità di scegliere come suddividere gli ambienti e di pensare gli arredi come più li avremmo amati.

Si tratta di un appartamento su due livelli, di cui uno mansardato, dove è localizzata la zona notte.

Soprattutto nella zona giorno abbiamo preferito lasciare tutto il più aperto possibile, volevamo parlare mentre cuicinavamo e giocavamo sul tappeto con nostro figlio, volevamo tanta luce ovunque … e direi che abbiamo relizzato i nostri desideri.

DSC_8550DSC_8541

Per la cucina le parole d’ordine sono spazio per lavorare (amiamo cucinare quando possiamo) e bianco!

DSC_8558DSC_8601

Abbiamo prediletto il colore bianco, per giocare con i colori di stampe e accessori e scelto linee il più possibile pulite. Con qualche trucchetto siamo riusciti a nascondere quello che meno volevamo far vedere come lavatrice e asciugatrice o il corridoio che porta al bagno.

DSC_8570

Untitled design

E dietro la porta nascosta si trovano l’angolo lavanderia e il bagno.

DSC_8628DSC_8621

Saliamo le scale per raggiungere la zona notte.

Abbiamo scelto di dividere questa zona in due camere oltre al bagno, che però non hanno muri di suddivisione ma a separarle è solamente la cambina armadio, questo perchè volevamo lasciare il tetto a vista, senza muri che lo tagliassero.

DSC_8665

La camera di Alessandro, che stiamo ancora ultimando, ospita dal lato opposto anche la scrivania dove spesso lavora papà … e più raramente mamma.

DSC_8645DSC_8650DSC_8657Sia per la zona giorno che per la zona notte abbiamo utilizzato pochissimi arredi Ikea (mentre la casa in affitto era esclusivamente ikea) anche se ovviamente qualcosa non può mancare!

La camera matrimoniale è quella che ospita la cambina armadio ed è quella che ci ha fatto innamorare della vista che si gode da casa.

DSC_8749DSC_8754DSC_8704

E poi arriviamo al bagno, il più utilizzato siccome vicino alle camere.

DSC_8679DSC_8687DSC_8689DSC_8688

Cosa ne dite? Vi è piaciuto fare un giretto in casa mia?

Foto di Luca Bossi

Annunci

Decorare la casa con qualche click

Eccomi ritornata sull’argomento casa. In effetti ho ancora due o tre negozietti da farvi conoscere e non volevo tralasciarli. Il primo post sull’argomento lo trovate qui!

Diciamo che il genere di negozio è sempre lo stesso ma i prodotti che si trovano in uno shop magari non si trovano nell’altro e viceversa.

In alcuni mi è già capitato di acquistare mentre in altri no. Sono tutti siti europei con spedizione abbastanza veloce.

Il primo è un sito Danese Mollegaarden.dk che ho conosciuto principalmente per l’assortimento dei marchi Bloomingville e House Doctor, che offrono prodotti spesso carini senza spendere troppo. Vale la pena di dare un’occhiata anche agli altri marchi del sito perchè ci sono moltissime cose carine.

Poi c’è Jelanié con un assortimento che spazia da Ferm Living a Muuto e Donna Wilson e con tanti articoli pensati anche per i più piccoli.

Decoclico.fr oltre a complementi e decorazioni per la casa ha anche un assortimento non indifferente di mobilio che però non sempre è di mio gusto, navigando però in questo sito troverete molte cose sfiziose!

Da ultimo arriva un negozio italiano che conosco da qualche tempo e da cui ho acquistato, si chiama Ila Malù e non essendo troppo lontano da dove vivo so già che prima o poi passerò da loro perchè me ne sono innamorata! Le seguo anche su Instagram, consiglio anche a voi di farlo! La spedizione essendo in Italia è economica e veloce e con i saldi ho fatto ottimi affari!

bloggif_54ddca7c92cfdIMG_7348

 

Weekend a Verona

Questo weekend siamo stati a Verona, per assaporare aria di vacanza.

E’ una città che abbiamo già visitato ma che tuttavia è sempre bella da rivedere, senza contare poi quanto siano magnifici anche i dintorni ed i paesi sulle rive del lago di Garda.

Il nostro hotel si trovava a 20 km dalla città e ci ha quindi permesso di poter girare anche sul lago senza fare troppi km.

Abbiamo scelto un hotel moderno, come piace a noi, ed abbiamo trovato il Mod 05. Una bellissima struttura in legno e vetro con un esterno verde dove poter godere qualche minuto di relax e correre e giocare con Alessandro.

 

image

 

Nel primo pomeriggio è iniziata la nostra gita in città, tra angolini più periferici e caratteristici e quelli più classici, inondati da turisti.

C’era molto caldo e non è stato semplice girare la città col passeggino ma le tante soste ci hanno permesso di non far annoiare Alessandro e di riprenderci un po’. Ce la siamo presa con molta calma, senza un elenco di cose da vedere, semplicemente con la promessa di perdersi tra le vie e lungo il fiume.

Abbiamo girato la città in lungo e in largo ed ho approfittato per passare dal negozietto Kiddykabane appena aperto, con un sacco di prodotti di design per i più piccoli!

Picfx

 

La sera siamo poi passati da Lazise, un bellissimo paesino sul lago di Garda che era nei miei ricordi dei primi anni in cui uscivo con quello che sarebbepoi diventato il papà di Alessandro.

Il giorno seguente siamo passati anche da Desenzano, meno caratteristica ma sempre una bella città.

image(28)

Non ci siamo fatti mancare nemmeno un museo, nella fattispecie il Museo Nicolis, che al suo interno conserva molte auto, moto e biciclette d’epoca ma non solo. Anche macchine da scrivere, valige, radio, giocattoli e molto altro. E’ affascinante fare un passo indietro ed immaginarsi con l’aria tra i capelli, su una strada lungo il lago, negli anni ’60.

foto

 

 

DIY – Parete di ricordi

Ultimamente, a casa, ci siamo dedicati a trovare una soluzione per decorare una parete che ci sembrava fin troppo vuota. Volevamo dare un minimo di personalità al bagno, senza comprare nulla di nuovo.

Abbiamo preso spunto da qualche immagine su Pinterest e deciso di creare un insieme di foto ricordo. A questo punto non sapevamo se attaccarle alla parete con degli scotch colorati, ma ci sarebbe dispiaciuto rovinare le foto, quindi abbiamo deciso di appenderle ad un filo!

L’occorrente per questo progettino è:

– Polaroid (queste le avevo fatte stampare qualche tempo fa sul sito Origrami, prendendo mie foto da Instagram);

– Mollettine in legno;

– Filo da pesca;

– Chiodini;

– Scotch colorato.

01

 

Bè, il procedimento è così facile che non necessita di vere istruzioni. Abbiamo semplicemente fissato il filo da pesca con i chiodini dato che lo scotch non era così forte da tenerlo ben teso una volta appese le foto.

Abbiamo poi ricoperto i chiodini con dello scotch colorato ed appeso foto e ritagli di carte grafiche, per spezzare.

Ho giò ordinato delle mollettine senza disegni perchè le preferisco, online se ne trovano a costi davvero contenuti!

Che ne dite del risultato??

02(1)03(1)

Photo by Luca Bossi