Shopping – Bottegaottodue

C’è stato un tempo in cui quest’oggetto ha vissuto periodi di gloria, poi non è stato del tutto dimenticato ma utilizzato esclusivamente dai più affezzionati, si, parlo di lui, dello zainetto, non quello da scuola, quello che sostituisce veramente la borsa.

Mi ricordo quando anni fa anche le donne ne facevano utilizzo, era di moda ed era comodo, quindi perchè no?

Ultimamente non si vede più moltissimo ma c’è chi l’ha fatto rinascere con stile.

Mi sono innamorata di questi zaini/sacca di ottima qualità, li produce Bottegaottodue, marchio nato nel 2013 con lo scopo di integrare stile, design e colori per valorizzare l’handmade italiano. Da questa filosofia è nato il loro prodotto per il quale utilizzano ottimi tessuti e studiano ogni minimo dettaglio.

Vi dico la verità, per quanto mi riguarda non riuscirei a sostituire la mia borsa quotidiana con uno zainetto ma lo trovo particolarmente utile in molte occasioni.

Noi mamme per esempio abbiamo sempre per le mani un milione di cose, oltre ad un bambino che quando in braccio ci tira i capelli, ci mette le dita negli occhi divertendosi un sacco (si, il mio fa così), questo zainetto ci darebbe letteralmente una mano. Quando siamo a spasso in bici gustandoci il paesaggio, a fare una passeggiata in riva al mare, in una spiaggia ancora primaverile a rilassarci oppure durante un pic nic al parco….Una cosa positiva è che questo zainetto una volta ripiegato occupa pochissimo spazio.

E voi come lo trovate? Per informazioni e per scoprire i rivenditori visitate il sito www.bottegaottodue.it. Vi consiglio di seguire bottegaottodue su Instagram , le loro foto sono davvero carine!

foto-(8)

Foto da Bottegaottodue

Annunci

I miei libri di cucina preferiti

Comprare libri mi piace fin da piccola, amo sia i romanzi che quelli di fotografia, arte, architettura, casa e cucina…ovviamente per motivi diversi. I romanzi mi piace leggerli tutti d’un fiato, non riesco a staccarmene fino a che non so come va a finire (si, questo prima che arrivasse Alessandro, ora non so più com’è fatto un romanzo), principalmente li prendo in biblioteca e poi se un libro mi è davvero piaciuto tendo ad acquistarlo, oppure se l’autore mi sta particolarmente a cuore, come Irvine Welsh, li compro tutti, senza pensarci un attimo.

Quelli di arte, architettura e fotografia mi piacciono perchè hanno sempre immagini fantastiche, ci scopro nuovi posti da poter visitare e mostre da poter vedere. Sono ottimi da sfogliare, guardare e riguardare, inoltre i volumi sono curati al 100% esteticamente,

Da quelli di casa mi piace prendere ispirazioni sia per la casa nuova che per cambiare qualche angolino di una casa già arredata ed esistente.

Quelli di cucina…bè, ve lo devo dire? Mi piacciono perchè amo cucinare cose nuove, imparare nuove pietanze, utilizzare nuovi attrezzi, organizzare cenette a due + 1 o con gli amici. Anche in questo caso però acquisto principalmente libri che appaghino l’occhio.

13

A fatica ho estratto dalla “collezione” i miei preferiti, cercando di contenermi, eccoli:

– CUPCAKES, piccoli lussi per il palato, AAVV _ Luxury Books

Di questo volume non ho una ricetta preferita ma mi diverto a provarne di volta in volta una nuova, sono tutte fattibili e corrette. Il libro mi piace perchè le foto sono raffinate e perchè i cupcake sono la mia passione

– COTTO E MANGIATO, Benedetta Parodi _ Vallardi

Questo ricettario di Benedetta Parodi secondo me è il libro adatto per una persona che va ad abitare da sola e vuole avvicinarsi alla cucina oppure  per chi cerca qualche spunto per una ricetta nuova o veloce. Al contrario degli altri la grafica e le foto non sono un granchè ma le ricette sono perfette e semplici, per pranzi, cene e  merende quotidiane. Sono tutte fattibilissime anche da chi non ama molto cucinare. Lo devo ammettere, per qualche tempo è stato la mia bibbia.

– AMERICAN BAKERY, Laurel Evans _ Gribaudo

Di questo libro mi piacciono molto le foto ed il fatto che le ricette sono esclusivamente di dolci americani. Ho provato svariate preparazioni e le mie preferite sono quelle dei pancake e di una torta al cioccolato perfetta per i compleanni … buonissima, con tanto cioccolato e tanta glassa. Non esattamente il tipo di torta per chi è a dieta.

– SMOOTHIES, Estérelle Payany _ Guido Tommasi Editore

Anche in questo caso le foto sono davvero belle. Lo trovo un libro molto estivo, quando si ha voglia di bere qualcosa di fresco, a me è capitato di sostituire un pasto con uno di questi smoothies che non sono i soliti, ce ne sono anche di particolari.

– FALLING CLOUDBERRIES, Tessa Kiros _ Luxury Books

Di questo libro, oltre ad alcune ricette molto appetitose mi piace l’idea. E’ infatti una specie di diario dell’autrice che racconta con piccoli testi, foto e ricette i luoghi che hanno fatto parte della sua vita e che ha a cuore. Non si tratta quindi di un libro esclusivamente gastronomico ma anche di un bellissimo racconto.

– LA PASTICCERIA, Marianne Magnier-Moreno _ Guido Tommasi Editore

Questo volume è principalmente fotografico, il procedimento per la ricetta è in secondo piano mentre in primo piano ci sono le varie fasi della realizzazione fotografate scrupolosamente ed in modo simpatico. Il mio dolce preferito è quello allo Yogurt.

Photo by Luca Bossi

Passione libri

Oggi vi parlo un po’ della mia casa e dei libri che la popolano.
Ci sono dei periodi in cui leggo molto ma ora ho deciso di non comprare più romanzi e di prenderli in biblioteca per questioni di spazio,sì, ho deciso che compreró solo quelli a cui mi sono affezionata leggendoli e quelli scritti da Irvine Welsh… perché li colleziono ed é uno dei miei autori preferiti!
Nell’appartamento in cui siamo ora infatti non abbiamo moltissimo posto per i libri e ne saltano fuori un po’ dappertutto!
libreria
Quelli che compriamo ancora sono di design, grafica, architettura, arredamento e personaggi famosi!
A tal proposito oggi ve ne mostro tre, i primi due riguardano due miti ed icone nel mondo cinematografico, parlo di Audrey Hepburn e Marilyn Monroe, mentre il terzo protagonista non ho aggettivi per definirlo, il suo nome basta… Andy Warhol.
audrey+marilinandy_01
Il libro che parla della vita di Audrey Hepburn di cui vi parlo é “Audrey Hepburn, fotografie e ricordi di una vita di stile e di impegno” (Ellen Erwin e Jessica Diamond, White Star www.whitestar.it) che é una biografia dell’attrice scritta molto bene e per niente noiosa, come invece risultano alcuni libri di questo tipo. La particolarità é che alcune pagine sono delle buste che contengono riproduzioni dei ricordi di Audrey come per esempio copioni, inviti, fotografie. A mio parere questo libro é stupendo, é uno dei più bei regali che ho ricevuto!audrey_01Invece quello che riguarda Marilyn Monroe é una raccolta di poesie inedite scritte dall’attrice, tra cui alcune molto malinconiche, come infondo lo era anche lei. All’interno troviamo le foto dei fogli su cui scriveva, le traduzioni dei testi ed alcune foto dell’attrice.
Questo non é certo un libro che si legge tutto d’un fiato ma piuttosto qualcosa che si scopre poco alla volta, quando si ha voglia di concedersi un momento di relax (che tra l’altro ora mi viene alquanto difficile con Alessandro!).
Ecco il nome: “Marilyn Monroe fragments. Poesie, appunti, lettere” (Feltrinelli www.lafeltrinelli.it).

marilin_01

Terzo ed ultimo libro é quello di Andy Wharol “Andy Wharol portraits” (Phaidon http://it.phaidon.com/agenda/), una raccolta di ritratti che il pittore ha fatto a personaggi più o meno famosi, davvero bello da sfogliare ed ammirare.

andy_02

Buona lettura!