Impacchettare il cibo

Oggi pensando a un pic-nic o semplicemente a un pranzo veloce sulla spiaggia o in montagna ho voluto cercare delle idee carine per impacchettare e presentare anche dei cibi più semplici come possono essere quelli da portarsi per un pranzo fuori porta.

Guardando su Pinterest ho trovato molte idee ma ho voluto scegliere le più semplici da realizzare, con materiali che tutti abbiamo in casa o che si possono reperire facilmente.

1

Una stampante, forbice, timbri, sacchettini, spago e forchette in legno e il gioco è fatto!

2Photo source Pinterest

Annunci

Domenica brunch!

Ve l’avevo detto, la settimana scorsa, che domenica avrei fatto un brunch, e così è stato!

Ho pensato al brunch perchè il 10 Marzo è stato il compleanno del mio compagno, Luca, e volevo organizzare per lui qualcosa di carino per festeggiare insieme ad amici e parenti. Il brunch mi è sembrato l’ideale, abbiamo dato appuntamento a tutti verso le 11 e ci siamo gustati insieme la nostra colazione/pranzo per poi avere anche parte del pomeriggio libero per rilassarci, non male, no?

Ho trovato qualche idea su Pinterest e cercato online alcuni spunti per le pietanze da servire, ho quindi iniziato a scrivermi una bozza di menu’ che comprendesse qualcosa di dolce e di salato, tutto molto easy e facile da mangiare in modo che il brunch permettesse anche agli ospiti di muoversi e conversare liberamente.

01

Dato che magari anche voi cercate qualche spunto, vi spiego cosa ho preparato insieme a Luca per i nostri ospiti.

Partiamo dai dolci:

Yogurt con diverse varietà di cereali e frutta secca e fresca, torta allo yogurt con gocce di cioccolato, brownies, cupcakes al cacao. I nostri ospiti hanno poi portato un banana bread e una torta mele e pere.

Per quanto riguarda il salato:

Paninetti semidolci al latte farciti con salmone e formaggio fresco, plum cake salato ai pomodori e scamorza, torta salata alle verdure, brioches salate e mousse di prosciutto con crostoni di pane.

Bevande:

Succo di mela, succo di arancia, caffè americano e caffé d’orzo.

La cosa che è piaciuta di più? In assoluto lo yogurt!

07

Per quanto riguarda la tavola, abbiamo deciso di tenere dei colori neutri, non troppo accesi ad esclusione di qualche tocco di colore dato dai cestinetti che ho uitilizzato come porta pane.

05

Solitamente quando preparo qualcosa per un numero di persone abbastanza elevato mi pongo sempre il problema che il cibo basti, così finsico sempre per esagerare ma c’è un rimedio, preparare dei vassoietti per ogni ospite che continuerà a gustarsi qualche dolcetto anche a casa!

08

Domenica Brunch!

E’ lunedì, lo so, e io sto già pensando al prossimo weekend!

Si perchè la prossima domenica vorrei organizzare un brunch e quindi sto cercando ispirazioni su come sistemare la tavola e su qualche ricettina gustosa. Sono partita dalla tavola, su pinterest si trovano tante immagini bellissime da cui prenderò sicuramente spunto.

ENTERIN

Vorrei che la tavola risultasse carina ma allo stesso tempo non troppo piena di fiori e decorazioni varie. Mi piacciono le cose semplici, soprattutto quando a farla da padrone dovrebbe essere il cibo.

b1

Di certo nel nostro brunch non potrà mancare yogurt con granola di cereali homemade, pancakes e qualche torta/muffin dolce e salato. Ho una settimana di tempo per trovare qualche ricettina!

b4

Foto da Pinterest

Decorazione della tavola

Alcune volte mi capita di invitare amici per pranzo o cena, o semplicemente organizzare qualcosa di carino con il mio ragazzo ed il nostro nanetto e di voler decorare la tavola sistemandola per bene.

Mi piacciono le cose semplici, soprattutto quando si mangia non voglio trovarmi tra mille fiori e petali cosparsi sul tavolo. Non voglio nemmeno degli allestimenti troppo difficili da realizzare ma piuttosto qualcosa da ricreare con oggetti che si hanno in casa, che si possono raccogliere in giardino o che si acquistano facilmente a prezzi economici.

Ho raccolto su pinterest qualche idea, piuttosto estiva nonostante il tempo, così mi verrà facile ritrovarle per prendere spunto in caso di bisogno!

p12

Foto da Pinterest

La via del gusto, Milano

Se vi capita di essere in centro, a Milano, ed aver bisogno di rifocillarvi o fare qualche acquisto gastronomico non potete mancare di fare un salto in via Spadari, ribattezzata la via del gusto.

Oggi vi parlo di quattro posticini, ma non sono gli unici, in cui sono passata di recente!

OTTIMO MASSIMO è un localino aperto sulla strada, con qualche tavolino all’esterno, davvero tranquillo per una merenda, un pranzo ed un po’ più affollato per l’aperitivo.

Le proposte sono davvero tante, da panini a piatti di cucina semplice, da frullati e centrifughe alla caffetteria, da dolcetti a birre e vini, ce n’è per tutti insomma.

Le proposte gastronomiche sono tutte curate e studiate da chef e pasticceri ed i prodotti sono freschi e di prima qualità.

Ottimo Massimo ha un altro punto vedita all’interno di Open, di cui vi avevo parlato in questo post.

OM4

LOV ORGANIC si trova sullo stesso lato di Ottimo Massimo ed è il punto vedita italiano del brand da cui prende il nome.

A me piacciono moltissimo i te e gli infusi di questo marchio, per non parlare del packaging che è l’elemento decorativo dello stesso negozio, tutto bianco, in cui i colori delle scatole risaltano al massimo.

All’interno si possono degustare alcuni preparati ed acquistare i te, gli infusi set regalo ed accessori.

LO1

CIACCO GELATO offre un gelato di produzione propria il più naturale possibile. Con ingredienti di ottima qualità.

Il processo produttivo è visibile all’interno del negozio garantendo massima trasparenza nei confronti del cliente.

I gusti offerti non sono solo quelli comuni ma ce ne sono anche di più particolari, come Grano del Miracolo, Te’ verde Matcha e Zucca. Alcuni sono addirittura vegan e pensati per le persone intolleranti. Avete voglia di assaggiarli?

cg4

Da ultimo viene LADUREE, un istituzione del Macaron e dei colori pastello. Lo so, lo conoscerete tutti, per chi non lo sapesse si trova anche a Milano.

Negozio rinomato per i macaron che nasce a Parigi. Oggi non offre solamente deliziosi dolcetti di qualsiasi gusto e colore ma tutta una linea di accessori per la persona, il corpo e la casa.

Se vi trovate in zona so che non potrete fare a meno di entrarci …

LD2LD1

 

Foto dal web

Biancolatte Milano

Un posticino che ogni tanto mi piace frequentare per una merenda o per un dolcetto post cena è Biancolatte che si trova a Milano in via Turati, 30.

Questo è il posto perfetto per chi ama gli ambienti nordici e caldi, che ricordano l’accoglienza delle mura domestiche  e per chi non sa rinunciare ad un po’ di shopping anche durante uno spuntino. Io amo in particolare l’atmosfera che si respira durante il periodo invernale, quando scende il buio ed il locale si illumina del suo bianco candido.

Non è un luogo dove si puo andare solo per gustare un prelibato dolcetto ma anche per pranzo o cena, per fare una scorpacciata di gelato oppure per portarsi semplicemente qualcosa a casa ed impigrirsi sul proprio divano! Una cosa importante per me è che tutti i dolci ed il gelato sono prodotti artigianalmente.

Di Biancolatte mi piace moltissimo anche lo shop che si trova in un’ala del locale (e che non posso fare a meno di osservare anche quando passo solo dalle vetrine), dove si possono acquistare accessori per la casa, per la tavola e per i più piccoli e non da ultimo i The della Lov Organic, di cui vi ho parlato in questo post.

Se non state nella pelle e volete un assaggino di quello che Biancolatte può offrire ecco il loro menù!

bl3

Foto dal sito di Biancolatte

 

Zucchine ripiene

Qualche giorno fa al supermercato ho trovato le zucchine tonde e quindi mi è subito venuta l’idea di farle ripiene siccome era parecchio tempo che non lo facevo. La ricetta è molto semplice, abbastanza veloce, light e permette di mangiare la verdura in un modo un po’ diverso dal solito.
Di seguito la ricetta per due persone come piatto unico.

– 4 zucchine tonde
– 150 gr di asiago
– 3 filetti di acciughe
– pangrattato
– olio d’oliva
– sale

Cuocere le zucchine a vapore finche non siano penetrabili con uno stuzzicadenti ma non troppo molli. Una volta cotte, togliere dal fuoco, aspettare qualche minuto e tagliare la parte superiore di ogni zucchina in modo da formare un coperchio, scavare invece il centro della parte inferiore e tenere da parte la polpa.
Accendere il forno a 180°.
Capovolgere le zucchine scavate ed aspettare almeno una decina di minuti, ma anche molto di più se avete tempo, in modo che fuoriesca tutta l’acqua presente all’interno.
Tagliare l’asiago a piccoli cubetti, le acciughe e la polpa delle zucchine a pezzettini, unire il tutto, mescolare e riempire con il composto ogni zucchina fino all’orlo.
Unire poco olio d’oliva al pangrattato finche quest’ultimo non diventi più scuro e leggermente umido, salare e mettere il pangrattato sopra il ripieno su ogni zucchina.
Posizionare in una teglia le zucchine con a fianco il loro coperchio ed infornare per circa 15 minuti con il calore solo sopra fino a quando il pangrattato non risulti abbrustolito!
Buon appetito!

zucchine_low