Beauty routine – Scrub

Con l’arrivo dell’estate, e i vestiti che ci scoprono di più è più naturale prendersi cura del proprio corpo, anche se lo si dovrebbe fare durante tutto l’anno.

Io, che sono un po’ pigra da questo punto di vista, cerco di prendermi cura di me stessa anche in inverno ma è durante l’estate che tendo a utilizzare più regolarmente lo scrub sotto la doccia.

Lo utilizzo in media 1/2 volte a settimana alternando i due tipi di scrub che ora ho in casa e di cui vi parlo di seguito.

Il primo, il mio preferito in assoluto, è di Lush e si chiama cantando sotto la pioggia. Sono sicura che ne avrete già sentito parlare perchè è abbastanza diffuso.

E’ un panetto da passare sul corpo che idrata e allo stesso tempo pratica un massaggio esfoliante. La grana non è troppo sottile e svolge in modo ottimo il suo lavoro. Gli ingredienti sono burro di mandorle, essenza di rose e sandalo. Essendo di Lush possiamo dare per certo che l’inci di cantando sotto la pioggia è green.

Io mi ci trovo benissimo, con lo stesso prodotto ottengo esfoliazione e idratazione, non potrei chiedere di più! In aggiunta la forma a panetto è molto più semplice e immediata da utilizzare.

IMG_9041

Lo scrub che altreno a questo l’ho acquistato da Tigotà ed è un prodotto del loro marchio Quand’è. L’ho comprato perchè in quel momento non avevo tempo di passare da Lush ma volevo iniziare il trattamento di esfoliazione.

Devo dire la verità, ne sono rimasta abbastanza delusa perchè la formulazione contiene dei microgranuli davvero troppo piccoli per esfoliare, parlo per il mio gusto personale.

Ho provato poi a utilizzarlo in combinazione con un guanto esfoliante in fibra naturale e così va decisamente meglio, l’effetto scrub si sente davvero.

IMG_9042

Non credo riacquisterò lo scrub di Tigotà dato lo scarso effetto in quanto il guanto esfoliante può essere utilizzato anche da solo o con un semplice bagnoschiuma.

In passato ho provato anche gli scrub di Perlier, davvero ottimi e con buonissime profumazioni, ma è possibile anche fare scrub casalinghi, se si ha tempo, che danno ottimi risultati. Una ricettina la trovate in questo post, all’epoca lo avevo preparato e confezionato per fare dei piccoli pensierini a Natale.

Annunci

Beauty – Scrub DIY

Qualche tempo fa trovai nei vari tutorial di Clio Makeup uno scrub fai da te che ho provato e mi è piaciuto molto, sia per la profumazione che per la validità. E’ un tipo di scrub a grana abbastanza grossa, se utilizzato sulla pelle umida è delicato, se invece preferite un’azione più profonda basta usarlo sulla pelle asciutta. Va applicato sulle zone desiderate con leggeri movimenti rotatori.

Prepararlo è semplice, ecco la ricetta:

INGREDIENTI
4 cucchiai di farina di cocco
4 cucchiai di zucchero di canna
4 cucchiai di olio di mandorle
1 stecca di vaniglia

In una ciotola miscelare insieme 4 cucchiai di farina di cocco, 4 cucchiai di zucchero di canna, 4 cucchiai di olio di mandorle e la vaniglia grattugiata. Regolate voi la consistenza del composto, regolandovi a occhio sula quantità di olio di mandorle: lo scrub non deve essere troppo liquido, non deve scivolare.

 

Io preferisco farne un quantitativo abbondante e tenerlo in un vasetto da utilizzare di tanto in tanto ma la preparazione è così veloce che potrebbe essere composto anche all’occorrenza.

Il Natale scorso ho preparato questo scrub e l’ho utilizzato come piccolo regalo per le amiche. L’ho reso più carino confezionandolo in un vasetto di ceramica sul quale ho apposto un’etichetta sempre homemade, mi sembra sia stato apprezzato!

IMG_4353